Expoplant - Acquista online: Rosa canina

LG
MD
SM
XS
I cookies servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l’esperienza dell’utente. Proseguendo la navigazione senza modificare le impostazioni del browser, accetti di ricevere tutti i cookies di questo sito web. Questo sito utilizza cookies tecnici, necessari per la normale operatività di navigazione dell’utente e cookies analitici (gestiti da terze parti) rilasciati da servizi utilizzati dal sito (Google Analytics e Google AdWords) Al link seguente è possibile consultare Informativa estesa ai sensi dell’art. 13 del Codice della privacy: accedendo alla stessa, è possibile negare, se lo si desidera, il consenso all’installazione di qualunque cookie. La prosecuzione della navigazione mediante accesso ad altra area del sito o selezione di un elemento dello stesso (ad esempio di un’immagine o di un link) comporta la prestazione del consenso all’uso dei cookies. Cliccando sul pulsante più sotto e/o scorrendo la pagina presti il consenso all’uso dei cookies.
Prosegui
Cerca in:
1a
Rosa canina
Tipologia
Rose
Qualità:
Prima scelta
Venduta da:
Si trova in:
Veneto
Listino:
Da 1 a 27 pz.
4,44 € cad.
Da 28 a 150 pz.
2,22 € cad.
Da 151 a 1000 pz.
2,07 € cad.
Da 1001 a 1800 pz.
1,78 € cad.
Quantità
Spese di spedizione:
19,00 € ogni 56 piante
Giorni di evasione:2 - 10
Modalità di spedizione:Corriere
Caratteristiche
Gruppo pianta
Botaniche
Stato coltivazione
Vaso
Altezza pianta
Da 40 a 60 cm
Larghezza pianta
Da 5 a 20 cm
Diametro vaso
7 cm
Omogeneità della partita (%)
80 %
Parametri di qualità
Distribuzione foglie
Fillotassi corretta
Radicazione del contenitore
Buona
Caratteristiche botaniche e colturali
La Rosa canina è classificata nel gruppo delle Rose Botaniche ed è la specie di rosa spontanea più comune in Italia. Un arbusto legnoso, cespuglioso, deciduo, con radici profonde, rami pendenti cosparsi di robuste e grosse spine e rami secondari verdi, tipico delle radure ai margini dei boschi, delle siepi selvatiche o arbusto pioniere nei prati, pascoli, campi e vigneti abbandonati.
E' stata inclusa nell'elenco delle piante, attentamente studiate e scelte da esperti di RHS, che forniscono nettare e polline alle api e agli altri insetti impollinatori. Tale lista, in evoluzione, viene rinnovata annualmente.
I fiori sono semplici, solitari o in piccoli gruppi, delicatamente profumati, costituiti da 5 petali di colore bianco o rosato, con stami e antere molto evidenti, di colore giallo. Le foglie sono imparipennate, di colore verde brillante. In autunno la pianta matura dei falsi frutti detti cinorrodi, di colore rosso corallo a maturità, commestibili e ricchissimi di vitamina C.
GLOSSARIO: Rose Botaniche= le rose botaniche sono le rose originarie, progenitrici, capostipiti di tutte le rose. Da reperti fossili trovati in America e Asia si presume che le prime rose sulla Terra risalgano a circa 30-40 milioni di anni fa, ancora prima dell’avvento dell’uomo in Africa Centrale.
Sono rose da collezionismo o da giardino selvatico o servono a dare un tocco di spontaneità a zone particolari del giardino. Sono senza problemi e non necessitano di nessuna cura. Non sono generalmente rifiorenti e la loro fioritura precede quella delle ibride di Maggio.
ERBORISTICA:
Zona d'origine
Europa, Nord Africa, Asia Sud Occidentale
Tipo di pianta
Cespugli e arbusti
Tipologia 2
Rose
Chioma
Decidua
Luce solare
Sole
Esposizione
Nord, Sud, Ovest, Est
Tipo di suolo
Argilloso, Sabbioso, Ricco di scheletro, Ricco di sostanza organica, Medio impasto
Umidità substrato
Umido, Ben drenato
PH Suolo
Acido, Neutro, Alcalino
Zona di rusticità USDA
4, 5, 6, 7, 8, 9, 10
Altezza a massimo sviluppo
2,5-4 m
Tempo di raggiungimento "massima" altezza
5-10 anni
Larghezza a massimo sviluppo
1,5-2,5 m
Habitus (portamento)
Cespuglioso, Espanso
Accrescimento
Rapido
Difficoltà di manutenzione
Bassa
Tipo di giardino
Aree verdi in ambito urbano urbani e cortili, Aree verdi in campagna, Giardino informale, Giardino selvatico, Praterie
Uso
Aiuole miste, Bordure, Macchie arbustive, Singolo esemplare, Specchi d'acqua
Mesi di interesse
Marzo, Aprile, Maggio, Giugno, Luglio, Agosto, Settembre, Ottobre
Colore prevalente in primavera
Bianco
Giallo
Rosa chiaro
Verde
Colore prevalente in estate
Bianco
Giallo
Rosa chiaro
Verde
Colore prevalente in autunno
Rosso
Verde
Colore prevalente in inverno
Rosso
Colore dei fiori
Bianco
Giallo
Rosa chiaro
Colore delle foglie
Verde
Colore dei frutti
Rosso
Profumo
Poco percepibile
Parte profumata
Fiori
Attrae le farfalle
Si
Tossicità
No
Fioritura
Maggio, Giugno, Luglio
Parassiti
Afidi, Cocciniglia, Ragnetto rosso
Malattie
Oidio/Mal bianco, Ruggini, Ticchiolatura
Ricette
I frutti raccolti dopo la prima gelata, sono ottimi per preparare conserve e marmellate.
Seccati e macerati in acquavite e zucchero danno un ottimo liquore. Sempre seccati e tritati si possono usare per fare tisane.

MARMELLATA DI ROSA CANINA
Ingredienti:
500 gr di cinorrodi
375 gr di acqua
350 gr di zucchero
Preparazione: pulire i cinorrodi, portare ad ebollizione l'acqua, aggiungere lo zucchero, farlo sciogliere, aggiungere i cinorrodi e lasciar bollire adagio per una decina di minuti, passare al passaverdure e dividere la purea morbida ottenuta in vasi sterilizzati a chiusura ermetica.

VINO ALLA ROSA CANINA
Ingredienti:
300 gr di cinorrodi interi
1 lt di vino bianco secco (almeno 12°)
4 gr di karkadè
1 cm di corteccia di cannella
Preparazione: mettere tutti gli ingredienti in un vaso a chiusura ermetica, lasciar in infusione per 15-20 giorni scuotendo spesso, poi colare, spremendo bene e imbottigliare.

SORBETTO DI ROSA CANINA
Ingredienti:
150 gr di cinorrodi puliti
200 gr di miele grezzo
limone
Preparazione: lavare e asciugare i frutti, frullare con il miele e 4-5 cucchiai di succo di limone filtrato. Frullare finchè il composto è ben mantecato, versare in una vaschetta che sarà riposta in freezer a gelare. Se ne ricaverà un sorbetto spumoso, colorato e molto nutriente.

VELLUTATA DI ROSA CANINA
Ingredienti:
500 gr di cinorrodi freschi
1 1lt e mezzo di acqua
50 gr di fecola di patate
15 gr di mandorle dolci pelate
limone, zucchero, sale q.b.
Preparazione: i cinorrodi vanno ripuliti dalla polpa centrale spinosa praticando un taglio longitudinale, poi sotto l'acqua corrente si estraggono i semi e le spine con un cucchiaino. Bollire in acqua i cinorrodi per 10 minuti, passarli al passaverdure, poi rimetterli sul fuoco con il sale e il succo di limone, aggiungere le mandorle pestate fini e la fecola stemperata in poca acqua di cottura con l'aiuto di una frusta. Far addensare, aggiungere zucchero quanto basta e servire.

NYPONSOPPA (zuppa tipica svedese)
Ingredienti (per 4 persone):
400 gr di cinorrodi essiccati o il doppio di cinorrodi freschi
1-2 cucchiai di fecola di patate
succo di un limone
zucchero q.b.
Preparazione: mettere a bagno i cinorrodi essiccati per una notte, in un litro d'acqua. Il mattino successivo trasferire i cinorrodi con la loro acqua in una pentola, portare a bollore e cuocere finchè non siano teneri. Creare una purea con un mixer ad immersione poi filtrarla con un colino a maglie fitte. Aggiustare la zuppa con lo zucchero e il succo di limone (facoltativo). Portare a bollore su fuoco medio e attendere che la zuppa si addensi, volendo aggiungere poca fecola di patate sciolta in pochi cucchiai di acqua fredda.

GELATINA DI PETALI DI ROSA
Ingredienti:
400 gr di petali di rose non trattate
600 gr di zucchero
succo di un limone
500 gr di acqua
5 gr di semi di anice
4 cucchiai di acqua di rose
Preparazione: è fondamentale che i petali siano di rose profumate, per cui è importante raccogliere i petali pienamente sbocciati ma non sfioriti, possibilmente da rose rosa o rosse, profumate e carnose.
Pestare i petali in un mortaio insieme ai semi di anice, mettere quindi la poltiglia nel frullatore, aggiungendo metà zucchero e lavorare fino ad ottenere un composto polverizzato. Versare il tutto in una pentola d'acciaio, aggiungere l'acqua, il restante zucchero, il succo di limone, l'acqua di rose e portare ad ebollizione. Cuocere a fuoco moderato, mescolando di tanto in tanto e schiumando se necessario, per 25-30 minuti o fino a quando una goccia del preparato, lasciata cadere su un piatto, non resti compatta. Versare la gelatina ancora bollente nei barattoli precedentemente sterilizzati, chiudere ermeticamente, conservare in luogo fresco e consumare non prima di un mese.

PETALI DI ROSA BRINATI
Ingredienti:
petali di rose non trattate di svariati colori
1 albume d'uovo
zucchero q.b.
Preparazione: controllare e pulire i petali delle rose con un panno morbidissimo, poi metterli in una ciotola.
Versare un'albume d'uovo, freschissimo e controllato, in una ciotola e versare dello zucchero in un'altra ciotolina. Prendere un petalo alla volta, con un pennello da cucina spennellarlo interamente di albume e poi passarlo nello zucchero semolato. Riporre tutti i petali su un vassoio, senza sovrapporli e lasciarli asciugare finche diventino rigidi. Una volta asciutti possono essere utilizzati per decorare torte, cupcake, gelati, creme, mousse, macedonie. Possono essere conservati per qualche giorno in frigorifero in un contenitore di vetro a chiusura ermetica.

TAGLIATELLE AI PETALI DI ROSA
Ingredienti (per 4 persone):
250 gr di tagliatelle larghe all'uovo
2 rose non trattate di colore rosso, profumate
150 gr di prosciutto cotto
30 gr di olio evo
150 gr di panna fresca liquida
40 gr di scalogno
sale, pepe bianco, noce moscata q.b.
Preparazione: mettere sul fuoco l'acqua per la pasta, tritare lo scalogno, versarlo in un tegame con l'olio evo, lasciar insaporire per qualche minuto a fiamma bassa, mescolando per non far attaccare, tagliare il prosciutto a cubetti, tenerne da parte 50 gr per la guarnizione. Appassito lo scalogno, aggiungere i 100 gr di prosciutto a cubetti, lasciar soffriggere a fiamma viva pochi minuti, poi aggiungere la panna liquida e la noce moscata grattugiata, aggiustare di pepe bianco e sale, mescolare, spegnere il fuoco, frullare col frullatore ad immersione, fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea.
Non appena l'acqua sarà in ebollizione buttare la pasta, nel frattempo staccare i petali dalle rose, pulirli delicatamente con un panno morbido e umido, tagliarli a listarelle sottili. Scolare le tagliatelle al dente, ma conservare poca acqua di cottura da aggiungere nel tegame della crema con la pasta, mescolare, aggiungere il prosciutto tenuto da parte, infine decorare con i petali di rose, senza mescolare ulteriormente. Servire ben calde.

GELATO AI PETALI DI ROSA
Ingredienti:
180 gr di zucchero
100 gr di panna montata
2 dl di champagne
1 dl di acqua
50-60 gr di petali di rose profumate, non trattate, fresche
essenza di rose
Preparazione: in una casseruola versare acqua e champagne, aggiungere lo zucchero e farlo sciogliere a fiamma bassa. Ritirare, lasciare raffreddare, immergere nello sciroppo i petali di rosa lasciandoveli per alcune ore, poi eliminarli e mettere nello sciroppo 8-10 petali freschi più due o tre gocce di essenza.
Frullare il tutto, versarlo nella gelatiera, aggiungere la panna montata, azionare l’apparecchio e seguire le istruzioni. Suddividere il gelato in coppette e decorarle con foglioline di rosa o qualche petalo.
Elaborazione in corso...
Ricerca avanzata
Genere
Specie
Varietà
Nome comune
Quante piante cerchi?
Il prezzo unitario varia in relazione alla quantità di prodotti da acquistare.
Attenzione, ci sono campi obbligatori non compilati
Attenzione, completare almeno uno dei campi evidenziati
Il testo inserito non è un numero
Il numero deve avere al massimo 2 decimali
Il numero deve avere al massimo 3 decimali
Devi selezionare un valore presente nell'elenco
Attenzione, l'email inserita è già presente nel nostro sistema.
Si è verificato un errore durante l'invio dell'email.
Il secondo numero deve essere uguale o più grande del primo numero